Comune di Resiutta

Ricerca rapida


< vai al contenuto centrale




Il tuo percorso: Ti trovi qui: Comune di Resiutta > Notizie - Tempo libero > ROMEA STRATA

ROMEA STRATA

Il progetto Romea Strata – che si avvale dell’importante collaborazione della Regione Friuli Venezia Giulia - ripropone il sistema di vie e sentieri che dal nord e dall’est Europa conducevano i pellegrini a Roma, alla Tomba di Pietro.
Analogamente al più celebre Cammino di Santiago, già in occasione dell’imminente Giubileo, sarà possibile ripercorrere i 1302 km di percorso in territorio italiano, ricevendo il Testimonium, all’arrivo a Roma.
Il percorso è suddiviso in otto tratti, i cui nomi richiamano i territori e le antiche vie percorse. Coinvolge 5 regioni italiane.
Tappa dopo tappa il percorso del pellegrino Romeo sarà testimoniato dai timbri sulla sua Credenziale Ad Limina Petri.
Due i percorsi che coinvolgono il territorio regionale: la Romea Allemagna che attraversa anche il nostro Comune e la Romea Aquileiense.
La Romea Allemagna congiunge Tarvisio, sul confine con l’Austria e la Slovenia, a Concordia Sagittaria e alla Pianura Veneta, con un percorso lungo circa 200 km. E’ il primo tratto italiano dell’antica via di pellegrinaggio che qui arriva dai paesi baltici, da Czestochowa, Cracovia, Vienna.
In territorio friulano attraversa una sequenza unica di ambienti naturali, tra sentieri di montagna, colline moreniche, risorgive e lagune, lungo la splendida valle del fiume Tagliamento, rarità naturalistica allo stato primitivo
Una via ricca di tracce di ospitali medievali, di siti storico-artistici dedicati al pellegrinaggio gerosolimitano, romeo e jacopeo, sulle orme dei pellegrini medievali.
La Romea Aquileiense ha inizio in Slovenia presso il Santuario della Madonna Addolorata di Miren-Kostanjevica sul monte Grado, ma ben presto raggiunge i territori della provincia di Gorizia e, proseguendo da est a ovest, attraversa la regione del Friuli Venezia Giulia fino a Concordia Sagittaria, per un totale di circa 100 km.
È questo il territorio dell’antica sede episcopale di Aquileia, città che dal secolo IV divenne capoluogo della Venetia et Histria. La via connette l’Italia con i Balcani lungo sentieri che si snodano tra caratteristici comuni.

                                                       Vai al sito ufficiale